Creativo o prostituta?

Home / riflessioni / Creativo o prostituta?

Creativo o prostituta?

Sorprendenti analogie che fanno riflettere oltre che sorridere…

• Un creativo lavora negli orari più bizzarri.
• È pagato per assecondare le fantasie e i capricci del cliente.
• Il cliente paga ma intasca il padrone.
• Un creativo può trovarsi nella condizione di lavorare per due clienti contemporaneamente.
• Anche se un creativo è bravo non va mai troppo fiero di quello che fa.
• Per un creativo è difficile avere una famiglia o una relazione stabile.
• Un creativo auspica sempre in un futuro migliore.
• Non è possibile fare il creativo senza subire contraccolpi psicologici.
• Col tempo gli amici tendono ad abbandonare il creativo se frequenta troppo persone come lui.
• Il cliente paga le ore di lavoro, l’albergo e il taxi.
• Il cliente vuole sempre trattare sul prezzo.
• Quando finisce un lavoro generalmente un creativo è di pessimo umore.
• Un creativo non dovrebbe mai avere coinvolgimenti sentimentali con un cliente.
• Un creativo deve fare cose strabilianti nonostante il cliente voglia sempre pagare meno del pattuito.
• Quando un creativo si alza dal letto dice sempre a sé stesso “Non posso fare questo lavoro per tutta la vita.”
• Comunque vada, il creativo se la prende sempre nel culo.
• Quando il creativo finisce un lavoro con un cliente inizia subito con un altro.

Esattamente come una prostituta.

Recent Posts

Leave a Comment

Contact me

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt